PROGETTO

SCUOLE

Nella nostra cultura la morte uno degli ultimi tabù rimasti, un argomento del quale non si può parlare e che suscita emozioni negative in un continuum molto vario che parte dal semplice imbarazzo sino ad arrivare all’angoscia più profonda. Accompagnare bambini e adolescenti ad accettare la morte ed il lutto, come parti integranti o fasi della vita, è diventato uno dei compiti più emotivamente complessi per i genitori e per gli insegnanti. Pedagogisti e psicologi evidenziano come la presa di coscienza della mortalità sia un fondamento per comprendere l’importanza della vita e, al contempo la sua fragilità.
Anche VITAS, ha cercato di introdurre di progetti di Death Education (educazione alla morte) negli ambiti scolastici al fine di sensibilizzare insegnanti e studenti sulle tematiche del fine vita quindi di facilitare una comprensione di cosa significhi cognitivamente ed emotivamente vivere e soprattutto morire.

“In ricordo di papà Mauro”

“In ricordo di papà Mauro”

All’Istituto Comprensivo “F.  Negri”  riprendono le attività di Death Education in collaborazione con l’Associazione Vitas Venerdì 16 settembre gli alunni della Scuola Primaria di Balzola,...

leggi tutto

GRUPPO INTEGRATO
VITAS-SCUOLA

Il gruppo Gruppo Integrato Vitas-Scuola (G.I.VI.S.), composto da specialisti Vitas e insegnanti formate, ha realizzato il corso di formazione “I bambini devono sapere”, negli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019, in due Istituti Comprensivi della zona, proponendo contenuti teorici e attività esperienziali. Questi corsi hanno permesso avvicinare molti insegnanti al tema della morte e di sensibilizzarli all’importanza di un dialogo sereno e sincero con i bambini a tal riguardo. Alcune di queste insegnanti hanno deciso di proseguire il cammino di formazione e aiuto, dando vita al gruppo U.D.E.C. (Unità di Crisi e Death Education), realizzando progetti di Death Education nelle proprie classi e offrendosi come punti di riferimento per colleghi in difficoltà nell’affrontare il tema.

Vitas area scuola

Attualmente l’associazione Vitas, in cooperazione con il gruppo GIVS-UDEC, sta collaborando con alcune scuole del casalese proponendo progetti di formazione e sostegno di insegnanti e studenti, ma si rende disponibile ad incrementare le possibilità di sostegno e intervento sul territorio, sia proponendo serate divulgative aperte alla cittadinanza o a gruppi interessati, che progettando ed attuando interventi di Death Education in altri istituti. I progetti possono essere rivolti a insegnanti, studenti e genitori di ogni ordine di scuola. Gli interventi sono solitamente strutturati in una serie di attività educative che hanno lo scopo di affrontare temi ed esperienze relative alla morte.

GRUPPO INTEGRATO
VITAS-SCUOLA

Il gruppo Gruppo Integrato Vitas-Scuola (G.I.VI.S.), composto da specialisti Vitas e insegnanti formate, ha realizzato il corso di formazione “I bambini devono sapere”, negli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019, in due Istituti Comprensivi della zona, proponendo contenuti teorici e attività esperienziali. Questi corsi hanno permesso avvicinare molti insegnanti al tema della morte e di sensibilizzarli all’importanza di un dialogo sereno e sincero con i bambini a tal riguardo. Alcune di queste insegnanti hanno deciso di proseguire il cammino di formazione e aiuto, dando vita al gruppo U.D.E.C. (Unità di Crisi e Death Education), realizzando progetti di Death Education nelle proprie classi e offrendosi come punti di riferimento per colleghi in difficoltà nell’affrontare il tema.

Vitas area scuola

Attualmente l’associazione Vitas, in cooperazione con il gruppo GIVS-UDEC, sta collaborando con alcune scuole del casalese proponendo progetti di formazione e sostegno di insegnanti e studenti, ma si rende disponibile ad incrementare le possibilità di sostegno e intervento sul territorio, sia proponendo serate divulgative aperte alla cittadinanza o a gruppi interessati, che progettando ed attuando interventi di Death Education in altri istituti. I progetti possono essere rivolti a insegnanti, studenti e genitori di ogni ordine di scuola. Gli interventi sono solitamente strutturati in una serie di attività educative che hanno lo scopo di affrontare temi ed esperienze relative alla morte.

SPORTELLO UNITÀ DI CRISI

Per accedere al servizio:

progettoscuola.vitas@gmail.com

349.5322972 – lunedì dalle 14.00 alle 18.00

PROGETTO

SCUOLE

Nella nostra cultura la morte uno degli ultimi tabù rimasti, un argomento del quale non si può parlare e che suscita emozioni negative in un continuum molto vario che parte dal semplice imbarazzo sino ad arrivare all’angoscia più profonda. Accompagnare bambini e adolescenti ad accettare la morte ed il lutto, come parti integranti o fasi della vita, è diventato uno dei compiti più emotivamente complessi per i genitori e per gli insegnanti. Pedagogisti e psicologi evidenziano come la presa di coscienza della mortalità sia un fondamento per comprendere l’importanza della vita e, al contempo la sua fragilità.
Anche VITAS, ha cercato di introdurre di progetti di Death Education (educazione alla morte) negli ambiti scolastici al fine di sensibilizzare insegnanti e studenti sulle tematiche del fine vita quindi di facilitare una comprensione di cosa significhi cognitivamente ed emotivamente vivere e soprattutto morire.

“In ricordo di papà Mauro”

“In ricordo di papà Mauro”

All’Istituto Comprensivo “F.  Negri”  riprendono le attività di Death Education in collaborazione con l’Associazione Vitas Venerdì 16 settembre gli alunni della Scuola Primaria di Balzola,...

leggi tutto

GRUPPO INTEGRATO
VITAS-SCUOLA

Il gruppo Gruppo Integrato Vitas-Scuola (G.I.VI.S.), composto da specialisti Vitas e insegnanti formate, ha realizzato il corso di formazione “I bambini devono sapere”, negli anni scolastici 2017/2018 e 2018/2019, in due Istituti Comprensivi della zona, proponendo contenuti teorici e attività esperienziali. Questi corsi hanno permesso avvicinare molti insegnanti al tema della morte e di sensibilizzarli all’importanza di un dialogo sereno e sincero con i bambini a tal riguardo. Alcune di queste insegnanti hanno deciso di proseguire il cammino di formazione e aiuto, dando vita al gruppo U.D.E.C. (Unità di Crisi e Death Education), realizzando progetti di Death Education nelle proprie classi e offrendosi come punti di riferimento per colleghi in difficoltà nell’affrontare il tema.

Attualmente l’associazione Vitas, in cooperazione con il gruppo GIVS-UDEC, sta collaborando con alcune scuole del casalese proponendo progetti di formazione e sostegno di insegnanti e studenti, ma si rende disponibile ad incrementare le possibilità di sostegno e intervento sul territorio, sia proponendo serate divulgative aperte alla cittadinanza o a gruppi interessati, che progettando ed attuando interventi di Death Education in altri istituti. I progetti possono essere rivolti a insegnanti, studenti e genitori di ogni ordine di scuola. Gli interventi sono solitamente strutturati in una serie di attività educative che hanno lo scopo di affrontare temi ed esperienze relative alla morte.

Vitas area scuola

SPORTELLO UNITÀ DI CRISI

Per accedere al servizio:

progettoscuola.vitas@gmail.com

349.5322972 – lunedì dalle 14.00 alle 18.00